Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK
SERVIZI ALLE AZIENDESERVIZI AI LAVORATORISERVIZI SPECIALI

ULTIMENEWS



16/04/2018

Marcevaggi e Spezzano entrano nell’Elite di Borsa Italiana

 

Le due aziende di autotrasporto hanno aderito al programma dedicato alle imprese che cercano partner e risorse per sviluppare l'attività.
Due società di autotrasporto, una lombarda e l'altra calabrese, figurano fra le 50 imprese che sono appena entrate a far parte di Elite, il programma di Borsa Italiana e Confindustria nato nel 2012 per supportare le aziende nella realizzazione dei loro progetti di crescita. Le nuove imprese che oggi iniziano il proprio percorso provengono da tredici Regioni e operano in diciannove settori, tra cui Industria, Servizi, Ict e Health Care. A questo giro sono solo due quelle di logistica e si tratta più nello specifico dei gruppi Marcevaggi di Milano e Spezzano Trasporti di Corigliano Calabro (Cosenza). La prima è attiva in particolare nelle tre aree di attività del trasporto su strada di container marittimi (con la controllata Star Mediyerranea Srl), della logistica di prodotti sfusi come chimici, rifiuti speciali e merci varie (Star Chemical Logistics Spa) e partecipa a una joint venture (Levorato Marcevaggi) che si occupa di trasporto gpl e rifornimento di carburanti avio.
La Spezzano Trasporti, invece, opera dal 1980 nel settore del trasporto merci in conto terzi su tutto il territorio nazionale e comunitario offrendo in particolare servizi stradali per collettame, trasporti industriali con semirimorchi centinati e merci alimentari fresche e surgelate.
Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana e presidente di Elite, ha dichiarato: "Elite ha l'obiettivo di accelerare il processo di crescita e internazionalizzazione delle aziende attraverso un processo graduale di avvicinamento degli imprenditori al miglior utilizzo dei mercati finanziari. Negli ultimi anni la consapevolezza di dover considerare forme di finanziamento complementari al tradizionale sistema bancario è cresciuta notevolmente e il cambiamento è già in atto: oltre il 30% delle aziende Elite ha realizzato operazioni di finanza straordinaria, dalle fusione e acquisizioni a JV, alla quotazione o all'emissione di bond".
Luca Peyrano, amministratore delegato e direttore generale di Elite, ha aggiunto: «50 aziende ambiziose iniziano oggi il proprio percorso in Elite, unendosi a una comunità internazionale sempre più dinamica e di qualità. Tre evidenze possono riassumere in modo semplice l'impatto che Elite è riuscita a generare in Italia in questi anni: l'aumento della dimensione delle aziende Elite con una crescita media del 10% in termini di fatturato, l'aumento della loro profittabilità con una crescita media dell'Ebitda del 9% e l'aumento dell'occupazione generata con un incremento del 56% in termini di numero di addetti. Siamo convinti che l'accesso a nuove forme di finanza rappresenti una leva importante per migliorare la competitività delle aziende italiane a livello globale ma riteniamo che forti competenze manageriali e una chiara visione siano indispensabili per creare sempre più valore".



Richiedi maggiori informazioni!


« Indietro