Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK
SERVIZI ALLE AZIENDESERVIZI AI LAVORATORISERVIZI SPECIALI

ULTIMENEWS



16/05/2018

Bulgaria contro modifiche al norme autotrasporto UE

 

L'11 maggio 2018, il Parlamento bulgaro ha chiesto al Governo di opporsi ai provvedimenti che l'Unione Europea potrebbe prendere per contrastare il dumping sociale degli autisti.
Il giornale austriaco Trakuell scrive che i parlamentari bulgari hanno chiesto all'unanimità al Governo di opporsi all'introduzione di norme più restrittive sul distacco internazionale degli autisti, sostenendo che penalizzano gli interessi degli autotrasporto bulgaro. L'articolo precisa che l'attività di spedizione delle merci produce il 15% del prodotto interno lordo del Paese. La dichiarazione del Parlamento viene poco prima della riunione informale dei leader dell'Unione prevista per il 16 e il 17 maggio. Il primo ministro bulgaro, Boiko Borissow, intende parlare della questione con la cancelliera tedesca Angela Merkel e con il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron durante il vertice sui Balcani occidentali di Sofia. La preoccupazione della Bulgaria viene dopo i primi accordi raggiunti tra Parlamento Europeo, alcuni Paesi dell'Unione e la Commissione Europea per contrastare il dumping sociale e regolare in modo più restrittivo il dumping sociale, anche se per ora non interessa l'autotrasporto.



Richiedi maggiori informazioni!


« Indietro